Il Prisma è un nuovo C.S.E. di proprietà comunale che opera a Isili con persone con disabilità psicofisiche, il 23, il 26 e 27 ottobre apre le sue porte con tre giorni di open days dedicati a conoscere meglio la sua realtà.

«Siamo già una grande famiglia in crescita, avvallati dall’esperienza trentennale della Cooperativa Sociale Lago e Nuraghe, vogliamo annunciare che le nostre porte sono aperte e che chiunque può entrare, anche solo per prendersi un caffè dopo pranzo o per partecipare a una delle nostre attività: abbiamo deciso di annunciare l’apertura delle iscrizioni in una maniera che fosse ancora più inclusiva, facendo entrare a contatto con i nostri spazi, le nostre attività, i nostri operatori e tutto questo nostro piccolo microcosmo le persone con disabilità e i famigliari che siano interessati a iniziare un percorso con “Il Prisma”» dichiara Daniela Aresu, 35 anni, coordinatrice del centro. «Ci sono tante persone che da giorni ci dicono che vorrebbero conoscerci, che vorrebbero entrare a contatto con la nostra realtà: questa è una valida occasione non solo per avviare nuovi progetti e nuove iscrizioni, ma anche solo per stringerci la mano e confrontarci su idee e proposte. Estendiamo inoltre l’invito ai Comuni, ai servizi sanitari territoriali e a tutti i professionisti privati e no operanti nel territorio». 

Nella nostra sede operativa a Isili in Via Ugo Foscolo 1, fronte piazza del mercato, lunedì 23, giovedì 26 e venerdì 27, dalle 08,30 del mattino fino alle 18.00 sarà quindi possibile frequentare GRATUITAMENTE il centro partecipando concretamente alle varie attività, osservando o anche solo ricevendo un consulto o maggiori informazioni.

Per quanto riguarda i costi, le famiglie partecipano con una quota che è definita singolarmente: sulla persona vengono definiti obiettivi per ognuna delle attività alle quali aderisce. La quota mensile viene definita sulla base delle risorse necessarie al raggiungimento di tali obiettivi e su eventuali esigenze e bisogni di cui la persona o la famiglia necessitano. La quota quindi varia, da un minimo di 5,00€ l’ora a un massimo di 8,00€ l’ora (oltre alla partecipazione a tutte le attività e il trasporto).

Inoltre, siamo in grado di fornire supporto burocratico a tutti coloro ne abbiano bisogno!

Per maggiori informazioni contattare Dr.ssa Daniela Aresu (Coordinatrice) al 3519878182